Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Logout
MENU
Logo Windsor
MENU
Logo Windsor
Prenota ora
Prenota ora

Prenota subito la tua camera presso l'Hotel Windsor!

Arrivo
Partenza
Verifica
Disponibilità
Itinerari
Offerte Speciali
Itinerario su Misura

Crea il tuo itinerario con i local expert dell'Hotel Windsor!

Compila il form sottostante per consentirci di costruire il tuo itinerario, personalizzato in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti.
Preparati a scoprire Milano da una nuova prospettiva!

Si, acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana

Food

4 buoni motivi per non perdersi la mostra Food a Milano

News > Food | 4 buoni motivi per non perdersi la mostra Food a Milano

La parola food (cibo) assume nuovi significati in vista di Expo2015 e Milano si prepara proponendo un’interessante mostra allestita presso il Museo di Storia Naturale: “Food- la scienza dai semi al piatto”.

Aperta da fine Novembre 2014, ha già entusiasmato appassionati, curiosi e numerosissime famiglie, nonché scolaresche.

Eccovi svelati 4 buoni motivi per venire in città e godervi questa mostra.

Mostra food a Milano

 

  1. È la prima volta che in Italia una mostra affronta il tema del cibo dal punto di vista scientifico, svelandone tutti i segreti dall’origine al piatto finito. Non aspettatevi quindi, piatti elaborati e ricette, qui a Food si va letteralmente “al nocciolo” della questione: i singoli elementi che arrivano ogni giorno nei nostri piatti vengono “sezionati” negli elementi principali e poi analizzati nel dettaglio.
  2. Percorrendo la mostra si entra in contatto diretto con il concetto di biodiversità e l’importanza di preservarla ma non solo. Si potrà riflettere su quello che arriva nelle nostre cucine: si capirà, ad esempio, che il grano che utilizziamo oggi è frutto di un’infinità di modifiche genetiche avvenute nel corso dei secoli, o ancora che l’olio di arachidi è uno dei più adatti per friggere, cosa accade chimicamente e fisicamente quando prepariamo un gelato o una maionese, il tutto spiegato scientificamente attraverso i meccanismi affascinanti della chimica e della fisica.
  3. Disorganizzati e principianti in cucina? La mostra Food vi aprirà un mondo di conoscenze perché ampio spazio è proprio dedicato alla comprensione del funzionamento degli elettrodomestici e di macchinari per la lavorazione degli alimenti e numerosi pannelli spiegano come conservare al meglio i cibi nei nostri frigoriferi.
  4. È una mostra perfetta per tutti: gli adulti si approcceranno al cibo scoprendone una visione totalmente nuova e diversa e i più piccoli potranno imparare dagli exhibit interattivi (dispositivi che consentono una percezione diretta di un fenomeno naturale). Proprio così: “Food- la scienza dai semi al piatto” è tutto fuorché una mostra statica, nelle sale allestite regna l’interattività. Ci sono video pillole di ricette scientifiche, macchine vere in funzione, olfattori da annusare, exhibit interattivi (dispositivi che consentono una percezione diretta di un fenomeno naturale), pannelli, fotografie, giochi, antichi manoscritti e semi rari.

Mostra food a Milano

La mostra si concluderà il 28 Giugno 2015, sovrapponendosi per due mesi all’attesissima EXPO 2015.

È possibile prenotare i biglietti e conoscere gli orari di apertura consultando il sito internet ufficiale: www.mostrafood.it.

In occasione della mostra vengono organizzate diverse proposte di visite guidate per il pubblico, tenute da guide laureate in scienze dell’alimentazione.

Milano mostra food bookshop

Da non perdere è il bookshop della mostra, dove acquistare l’interessante catalogo di “Food” che contiene, tra l’altro, 30 foto a colori di alcuni famosi piatti dei più grandi chef nazionali e internazionali: da Carlo Cracco a Ferran Adrià, da Alain Ducasse a Gualtiero Marchesi.

Presso il bookshop sono in vendita numerosi libri che trattano il tema cibo nei suoi molteplici risvolti: dalle ricette da tutto il mondo, alla pasticceria, alla storia fino al suo aspetto più sociale e salutistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *