Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Logout
MENU
Logo Windsor
MENU
Logo Windsor
Prenota ora
Prenota ora

Prenota subito la tua camera presso l'Hotel Windsor!

Arrivo
Partenza
Verifica
Disponibilità
Itinerari
Offerte Speciali
Itinerario su Misura

Crea il tuo itinerario con i local expert dell'Hotel Windsor!

Compila il form sottostante per consentirci di costruire il tuo itinerario, personalizzato in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti.
Preparati a scoprire Milano da una nuova prospettiva!

Si, acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana

Moda

Cavalli e Nastri, boutique vintage e chic

News > Moda | Cavalli e Nastri, boutique vintage e chic

Sono i primi anni ‘90 e Antonio Ponte, designer di Missoni, è all’interno di un piccolo negozio vicino alle Colonne di San Lorenzo, in Porta Ticinese.

Lì, intenta a sistemare, c’è Claudia Jesi, che ha appena rilevato il locale.

Cavalli e Nastri

Antonio dà un’occhiata ai vestiti che Claudia appende alle grucce: perfetti rappresentanti delle mode passate, curati in ogni dettaglio, originali ed eleganti. Rimane così colpito che annota sul taccuino il nome del negozio, Cavalli e Nastri, e il soprannome che ha scelto per Claudia, Buon Gusto.

Adesso, nel 2015, Cavalli e Nastri è uno dei negozi più conosciuti e alla moda di Milano, e quel soprannome, così calzante, è il modo in cui tutti conoscono Claudia.

La filosofia di Cavalli e Nastri

Il negozio di Porta Ticinese ha chiuso e adesso, di Cavalli e Nastri, ce ne sono tre in giro per Milano.
Il nome del negozio ci catapulta in un passato di giocattoli e di sfilate con tacchi e giacche troppo larghe: i “cavalli” sono quelli a dondolo e i “nastri” quelli di raso.

Cavalli e Nastri

Cavalli e Nastri gioca con il passato: le sue vetrine espongono capi unici d’abbigliamento, dalle camicette di Pucci degli anni ’80 fino ai vestiti ottocenteschi di Chanel.
Chiamatelo “usato” e distruggerete questo immaginario fiabesco: meglio il francese “vintage” che rende meglio, anche l’idea dei prezzi, abbastanza alti.

fashion addicted di tutto il mondo, tuttavia, non devono disperarsi: ogni primo giovedì del mese Cavalli e Nastri organizza un baratto vintage.

Avete portato in valigia con voi un vestito che un tempo vi piaceva, ma adesso vi ha stancato? Perfetto: andate a scambiarlo con un altro abito dello stesso valore.

Cavalli  Nastri

Quel vestito continua a stancarvi ma, all’idea di separarvene, vi viene un mancamento? Nessun problema: Cavalli e Nastri offre anche un servizio di sartoria per migliorare i vostri capi.
Insomma, la Buon Gusto ha proprio pensato a tutto.

Anche ai fenicotteri. Sì, ai fenicotteri, apparsi da poco nel negozio di Brera e già vittime dei selfie dei passanti.

Cavalli e Nastri si fa in tre

Come vi abbiamo già anticipato, di Cavalli e Nastri ce ne sono tre, uno a Brera e due in via Gian Giacomo Mora.
Claudia ha descritto così i tre negozi:
“Brera è un vestito da sera anni ’70. Mora ha un’anima anni ’30, meta per i cultori della materia che hanno licenza di fare ricerca nel nostro archivio di pizzi e bottoni.
E l’ultimo nato, sempre in via Gian Giacomo Mora, è dedicato all’uomo e all’arredamento”
.

Cavalli-e-Nastri-4

Noi vi consigliamo di andare in via Brera 2, al Cavalli e Nastri più classico, dove non verrete accusati di miscredenza modaiola qualora sbagliaste il nome di una collezione.
E dove potrete farvi un selfie con uno dei fenicotteri e chiedervi se riuscirete a convincere la hostess che fa parte del vostro bagaglio a mano.

Credits immagini: www.cavallienastri.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *