Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Logout
MENU
Logo Windsor
MENU
Logo Windsor
Prenota ora
Prenota ora

Prenota subito la tua camera presso l'Hotel Windsor!

Arrivo
Partenza
Verifica
Disponibilità
Itinerari
Offerte Speciali
Itinerario su Misura

Crea il tuo itinerario con i local expert dell'Hotel Windsor!

Compila il form sottostante per consentirci di costruire il tuo itinerario, personalizzato in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti.
Preparati a scoprire Milano da una nuova prospettiva!

Si, acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana

Food

Dove fare aperitivo all’aperto a Milano

News > Food | Dove fare aperitivo all’aperto a Milano

Uscire dall’ufficio, sedersi a un tavolo di un locale, ben arredato e accogliente, incontrare un amico o da stare da soli, schiarendo la mente con un libro, ordinare qualcosa da bere, che sia un bicchiere di vino un cocktail o una birra e stuzzicare qualcosa prima di cena. Questo è l’aperitivo, una tradizione in tanti Paesi nel mondo ma che a Milano ha un valore diverso; qui si parla di rito che in tutte le stagioni va rispettato, anche d’estate quando la città per metà è in vacanza ma i locali sono aperti e, anche in questo periodo di vacanza, all’ora dell’aperitivo si ripopolano. Ci sono dei locali in città che riescono ad essere molto più accoglienti nella stagione estiva e sono preferiti ai bar al chiuso, che ovviamente sono più affollati nei periodi invernali. Si può quindi a Milano sedersi all’aria aperta e sentirsi non in città ma quasi in campagna, nel verde e nella pace di un angolino senza traffico.

Tra i locali migliori per un aperitivo estivo proponiamo tre soluzioni:

4cent0

Il 4cento è locale molto interessante. La sua gestione, anche per la conformità del posto, offre molteplici attività che lo rendono unico; concerti e dj set sono serate che vengono proposte tutte le settimane e quindi un aperitivo al 4cento si può benissimo trasformare in una serata da tirare fino a tardi. Il locale dispone di una ampio giardino esterno con un fornitissimo bar e una sala interna dove vengono allestite le serate. E’ una ex cascina immersa nel fresco della periferia sud di Milano, quasi in aperta campagna e quindi è molto frequentata soprattutto nel periodo estivo. Un consiglio è quello di dare sempre un’occhiata alla loro programmazione perché gli eventi organizzati dalla gestione soprattutto d’estate sono sempre molti, soprattutto durante il week end. Clicca QUI per il sito ufficiale.

4cento

Photo: http://6e20.it/

Botanical Club

Il Botanical Club è un raffinato locale in via Tortona, conosciuto in città per la sua zona cocktail che mette a disposizione circa 150 gin provenienti da tutto il mondo. I gestori del locale hanno poi avuto un’idea molto originale e forse unica in Italia; aprire al suo interno una micro-distilleria di gin. Così è nata l’dea di aprire il Botanical Club, che ha anche un’altra sede in zona Isola, e farne un vero e proprio laboratorio di bevande a base di gin. Qui si sperimentano cocktail con le spezie provenienti da tutto il mondo per produrre un gin speciale, dai gusti esotici e particolarissimi per accompagnare deliziosi cocktail. Clicca QUI per il sito ufficiale.

the-botanical-club

Photo: zero.eu

Morgante Cocktail&Soul

Il Morgante Cocktail&soul sta sul Navigli, nel vicolo delle Lavandaie, lo scorcio più bello del Naviglio Vigevanese che è rimasto immutato dall’Ottocento con il suo canale che serviva alle lavandee per lavare i panni. Nato al posto di una galleria d’arte, al suo interno il Morgante accoglie i suoi avventori in un bellissimo giardino. Qui si bevono ottimi cocktail; il Morgante infatti dispone di un’ottima e fornitissima scelta di alcolici e l’originalità è anche un tratto che lo distingue dai locali della zona. Il “Gin Tonic del vicolo” e il “Julep delle Lavandaie” sono infatti due marchi di fabbrica molto apprezzati. Clicca QUI per il sito ufficiale.

morgante-cocktail-soul

Photo: vivimilano.corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *