Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Logout
MENU
Logo Windsor
MENU
Logo Windsor
Prenota ora
Prenota ora

Prenota subito la tua camera presso l'Hotel Windsor!

Arrivo
Partenza
Verifica
Disponibilità
Itinerari
Offerte Speciali
Itinerario su Misura

Crea il tuo itinerario con i local expert dell'Hotel Windsor!

Compila il form sottostante per consentirci di costruire il tuo itinerario, personalizzato in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti.
Preparati a scoprire Milano da una nuova prospettiva!

Si, acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana

Eventi

Perché a Milano si festeggia il carnevale ambrosiano?

News > Eventi | Perché a Milano si festeggia il carnevale ambrosiano?

Il 9 febbraio 2016 si festeggerà il martedì grasso e, con esso, il Carnevale: carri, maschere e coriandoli riempiranno le piazze e le strade di tutte le città italiane.
Tutte, tranne una. Milano, infatti, segue il rito Ambrosiano e festeggia il Carnevale il 13 febbraio.
Il che vuol dire una sola cosa: la capitale lombarda ha più tempo per organizzare feste e parate memorabili!

La tradizione del Carnevale Ambrosiano

Carnevale Ambrosiano a Milano

Credits immagine: http://bit.ly/1PcLADH

Abbiamo già scritto circa l’importanza per la città di Milano del suo Santo patrono. Eppure, dobbiamo nuovamente citarlo: la leggenda, infatti, attribuisce al Santo il ritardo nei festeggiamenti carnevaleschi.

La tradizione vuole che il Santo patrono di Milano fosse impegnato in un pellegrinaggio: per questo, chiese ai milanesi di aspettare il suo ritorno per iniziare le liturgie quaresimali, che avrebbero dovuto aver luogo subito dopo martedì grasso. Così, il festeggiamento del Carnevale fu ritardato di qualche giorno e, oggi, coincide con l’inizio del periodo della Quaresima.
Il vero protagonista del Carnevale Milanese non è però Sant’Ambrogio ma Meneghino.
Meneghino rappresenta un servo gentile e spiritoso che si prende gioco dei difetti dei nobili.

Indossa una lunga giacca marrone, dei pantaloni corti, calze a righe bianche e rosse e un cappello a tre punte. Durante le Cinque Giornate del 1848, fu scelto come simbolo della città perché, secondo i milanesi, conservava alcuni dei loro valori, come la laboriosità e la generosità. Oggi, la sua maschera viene indossata durante le celebrazioni e spicca nella parata.

Cosa fare a Milano durante il Carnevale

Cosa fare a Carnevale a Milano

Credits immagine: http://bit.ly/23GkCOL

La settimana del 13 febbraio, la capitale lombarda si riempie di coriandoli, maschere e feste a tema. Come da tradizione, nella giornata di sabato 13, Piazza Duomo e Corso Vittorio Emanuele si riempiranno di maschere e costumi.

I colori dei coriandoli e delle parrucche si mescoleranno alle note dei carri e alle esibizioni dei giocolieri. Indossate un trucco particolare o affittate un abito per l’occasione (per il vostro outfit carnevalesco vi consigliamo il negozio Torriani, in via Mercato 5): sarete pronti anche voi a far parte della folla di Milanesi che si unisce per festeggiare!
Il divertimento non finisce in Piazza Duomo.

Alle 15.00, in Piazza Mercato, si terrà il nuovo show della scuola di ballo Passione Danza, dedicato al musical Blues Brothers.
Se, alla piazza, preferite posti chiusi e al caldo, non preoccupatevi: Il MIC – Museo Interattivo del Cinema, ha pensato a voi. Dall’11 al 14 febbraio, infatti, il MIC ha organizzato la proiezione di una serie di film divertenti muti.

Il gesto comico – 11 film per Carnevale dimostra come la gestualità e la mimica facciale riescano a comunicare perfettamente le emozioni dei personaggi: quasi come maschere, i sorrisi degli attori sono più potenti di qualsiasi parola. Tra i film in programma, vi segnaliamo le preziose pellicole del grande regista e mimo Jacques Tati. Sito ufficiale: mic.cinetecamilano.it

A Milano, i festeggiamenti non terminano con il tramonto. Anzi: le notti di Carnevale, la città si riempie di feste a tema, dove potrete scorgere Arlecchini e Streghe fare amicizia e brindare.
Quasi ogni discoteca organizza feste in maschera: le più quotate sono quelle di Le Banque, in Via Bassano Porrone 6, e del Just Cavalli, in Via Luigi Camoens.
La Santeria Social Club, invece, ha deciso di dedicare agli anni ’20 la sua festa di Carnevale. 500 persone saranno invitate in un’ambientazione speciale: un’orchestra, auto d’epoca, ballerini di tip tap e distillati dell’epoca del Proibizionismo vi catapulteranno negli anni del Grande Gatsby. Sito web La Santeria: www.santeriasocial.club

Credits immagine di anteprima: http://bit.ly/1P2w5Av.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *