Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Logout
MENU
Logo Windsor
MENU
Logo Windsor
Prenota ora
Prenota ora

Prenota subito la tua camera presso l'Hotel Windsor!

Arrivo
Partenza
Verifica
Disponibilità
Itinerari
Offerte Speciali
Itinerario su Misura

Crea il tuo itinerario con i local expert dell'Hotel Windsor!

Compila il form sottostante per consentirci di costruire il tuo itinerario, personalizzato in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti.
Preparati a scoprire Milano da una nuova prospettiva!

Si, acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana

Eventi

Perché visitare Milano in inverno

News > Eventi | Perché visitare Milano in inverno

Durante l’inverno, i milanesi hanno più fretta del solito. Bardati nei loro cappotti e avvolti nelle loro sciarpe, si precipitano verso i rifugi che li proteggeranno da nebbia, neve e freddo.

Scansano la folla, oltrepassano la soglia e, sollevati, cominciano a slacciarsi il cappotto, guardandosi attorno. Quello che vedono, una volta scappati dal freddo, ve lo raccontiamo nei prossimi paragrafi.

Sorseggiare un tè come antidoto anti-freddo

Hot-tea-taveggia

Lampadari imponenti, un bancone in legno e in marmo e delle tende pesanti che separano le sale dall’entrata del locale: questi sono i primi dettagli che si notano entrando da Taveggia.

A Milano dal 1909, Taveggia conserva ancora l’eleganza e gli arredi dei primi del ‘900 e invita i suoi clienti in uno spazio caldo e accogliente, dove il tempo sembra essersi fermato. La sua sala da tè fu considerata l’ambientazione perfetta per il film Il Sospetto (1975) di Maselli: la sua atmosfera “essenziale e misteriosa, austera ma non cupa” sembrava conservare storie di complotti intellettuali ai tempi del fascismo che, nascondendosi fra l’alta borghesia e dietro una tazzina da tè, progettavano nuove collane editoriali. E voi, ancora oggi, potrete entrare in quella sala da tè, rimasta immutata negli anni, e trovarvi un riparo dal freddo: scegliete dal menù uno dei loro numerosi infusi e lasciatevi suggestionare dalla sua atmosfera.

http://www.taveggia.it/

La cioccolata calda preferita dai milanesi

Hot-chocolate--Sant-Ambroeus

L’insegna è fra le più antiche di Milano: risale 1936 e sembra essere lì per testimoniare il fascino dell’epoca passata che il recente restyling degli interni ha un po’offuscato.

L’insegna porta il nome di Sant’Ambroeus, una delle pasticcerie più famose di Milano: aprì nel primo dopoguerra quando due maestri pasticceri avevano affinato abbastanza le loro arti a Parigi per tentare la fortuna nella loro città natale.

In Corso Matteotti, al numero 7, questo locale storico di Milano apre le porte ai clienti che, nelle più fredde giornate meneghine, vogliono lasciarsi coccolare dalle sue dolcezze. La cioccolata calda di Sant’Ambroeus è considerata dagli abitanti della città la migliore che si possa assaggiare: densa e zuccherata al punto giusto, può essere affiancata dalla sopraffina pasticceria mignon.

Cosa aspettate a provarla?

http://www.santambroeusmilano.it/

Perdersi in mezzo ai libri

Biblioteca a Milano

Scaffali eleganti, un mappamondo in legno e piastrelle bianche e grigie: la biblioteca Sormani è il posto perfetto per chi vuole scappare dal freddo milanese e riscoprire il suono delle pagine di un libro antico che vengono sfogliate.

La biblioteca Sormani, a pochi minuti dal Duomo di Milano, è la biblioteca milanese con la più ampia dotazione di libri, periodici, dvd e dischi. È aggiornata in continuazione e rappresenta un punto di riferimento per la cultura della città. Chiunque può entrarci e passeggiare fra libri e riviste, sedersi dietro uno degli scrittoi e ammirare le pagine antiche e ingiallite dal tempo, oppure sprofondare in una poltrona e sfogliare un giornale.

A qualcuno piace il freddo: i posti all’aperto

Piste-di-pattinaggio

Credits: https://flic.kr/p/aN1GpT

C’è chi con un paio di guanti e la giacca ben abbottonata non teme il freddo, anzi preferisce girovagare per la città con le guance rosse piuttosto che con la fronte sudata delle giornate estive. Ecco, allora, tutti i consigli per gli impavidi fra di voi:

Se nevica, non potete perdervi lo spettacolo dei Navigli ricoperti di neve: l’acqua che poco a poco si trasforma in ghiaccio e il marciapiede che si riempie di neve rendono l’atmosfera dei canali milanesi ancora più speciale.

Divertitevi sulle piste di pattinaggio! Le nostre preferite sono quelle della Darsena e del Palazzo della Regione: con 5€, potrete indossare i pattini per un’ora e, poi, curare il vostro ego ferito dalle innumerevoli cadute con dei dolcetti al cioccolato.

Fate un giro per i mercatini: dalle fiere, alle bancarelle del Duomo, fino al Christmas Village della Darsena, Milano in inverno si riempie di mercatini che espongono prodotti tipici regionali e uniche creazioni fatte a mano.

 

Credits immagine di anteprima: http://www.telegraph.co.uk/news/picturegalleries/worldnews/9054391/More-pictures-of-the-extreme-Siberian-cold-snap-sweeping-across-Europe.html?image=15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *