Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Logout
MENU
Logo Windsor
MENU
Logo Windsor
Prenota ora
Prenota ora

Prenota subito la tua camera presso l'Hotel Windsor!

Arrivo
Partenza
Verifica
Disponibilità
Itinerari
Offerte Speciali
Itinerario su Misura

Crea il tuo itinerario con i local expert dell'Hotel Windsor!

Compila il form sottostante per consentirci di costruire il tuo itinerario, personalizzato in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti.
Preparati a scoprire Milano da una nuova prospettiva!

Si, acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 Italiana

Design

Via Savona, un percorso storico dalle fabbriche al design

News > Design | Via Savona, un percorso storico dalle fabbriche al design

Il quadrilatero del design è una delle zone di Milano che più è cambiata negli ultimi due lustri. Questo è il quartiere storico della città industriale, che, agli inizi del Novecento, testimoniava più di altre zone il ruolo rilevante delle fabbriche di Milano, spesso avvolta dalla nebbia e dai rumori dei treni che arrivavano dal vigevanese.

Tra l’umidità delle nebbie erano visibili solo le insegne delle poche osterie e dei circoli del dopo lavoro, ritrovo per i ferrovieri dell’adiacente stazione di Porta Genova.

Qui sorgevano fabbriche storiche come la CGE-Compagnia di via Tortona, specializzata in motori elettrico e soprattutto il grande complesso dell’Ansaldo, che occupava interamente il quadrilatero via Tortona-via Bergognone-via Savona-via Stendhal; da qui quotidianamente uscivano convogli ferroviari carichi di merce e materiali, con treni che sbuffavano dalle ciminiere e rendevano l’aria malsana.

Uno spaccato di vita industriale dalle atmosfere un po’ tetre che non avrebbero assolutamente stonato in un romanzo di Charles Dickens e che tanto assomigliavano alle zone industriali londinesi di fine Ottocento.

ponte di ferro stazione porta genova

Credits: eventseeker.com

Alla stessa altezza del Navigli, che costeggia la stazione di Porta Genova, sorgeva l’antica fabbrica di ceramiche Richard-Ginori. I numerosi pendolari che ogni mattina arrivavano in stazione raggiungevano la fabbrica dal cavalcavia di ferro che attraversava i binari e che ancora oggi è rimasto come uno dei simboli del quartiere.

Così questa zona che comprendeva l’Alzaia naviglio grande, via Tortona, via Savona ed anche la via Solari, tutte parallele alla ferrovia, divenne sede naturale di tante industrie prima di trasformarsi, dopo un periodo di abbandono, da zona di lavoro di fatica a quartiere culturale del design.

Extemporanea 121

Credits: http://www.corraini.com/

Dagli anni Duemila il quartiere è uno dei centri nevralgici del Fuorisalone, evento parallelo durante il Salone del Mobile; tanti poi sono stati i designer e professioni del settore che ne hanno fatto sede operativa e abitativa, completato la trasformazione. Oggi questo è insieme alla parallela via Tortona, dove nell’ex Ansaldo è nato il polo creativo la Base, uno dei luoghi più frequentati, con locali alla moda e ristoranti molto affollati soprattutto ne week.

Arte, design e vita notturna

cinema mexico Milano

Credits: www.giusepperausa.it

Con locali alla moda, ristoranti, gallerie d’arti e tanti negozi affollati soprattutto nel week, nella trasformazione del quartiere, via Savona, è stata tra quelle che più si è rinnovata. Tra gli spazi adibiti all’arte del design segnaliamo lo Spazio Papel, che organizza soprattutto mostre di fumetti, e la libreria ExTemporanea 121; sede della casa editrice Corraini, lo spazio è anche galleria d’arte ed è sempre aperto ad artisti, illustratori e designers internazionali, dove possono realizzare libri e progetti. Tra le sue tante collaborazioni spicca quella con Bruno Munari; il grande artista e intellettuale italiano ha lavorato per tanti anni con Corraini che ha stampato tanti dei suoi libri.

Via Savona, un percorso storico dalle fabbriche al design

Credits: fuorisalone.it

Ma via Savona è anche, soprattutto, vita notturna. Per chi ama la birra il pub inglese Al Confine è una storica birreria del quartiere, mentre per i cocktail tra i locali di riferimento segnaliamo il Frog Cafè, il Pitch One e Papagayo Cafè. Qui il rito dell’aperitivo milanese, dove si può anche in pratica cenare, ha una lunga tradizione. Via Savona è anche conosciuta per il famoso cinema Mexico, che da oltre trent’anni proietta una versione “animata” del Rocky Horror Picture Show, con ballerini e attori che interagiscono con il pubblico; difficile spiegarlo a parole ma assolutamente consigliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *